testalino master

Presentazione

Il corso fornisce agli studenti le conoscenze e competenze inerenti i fondamenti teorici, gli strumenti e le tecniche di intervento della Psicologia Perinatale. La Psicologia Perinatale studia i processi psicologici implicati nella generatività, in particolare la transizione alla genitorialità intesa come passaggio dalla diade della coppia alla triade madre-padre-bambino, i vissuti emotivi e gli stati mentali che accompagnano il concepimento, la gravidanza, il parto e il puerperio e i disagi psicopatologici e psicosomatici materni e paterni.

Si occupa inoltre dello studio e dell’intervento nelle transizioni atipiche alla genitorialità: infertilità di coppia, Procreazione Medicalmente Assistita (PMA), lutto perinatale, nascita pretermine e diagnosi di patologia fetale. Il corso illustrerà inoltre gli strumenti di osservazione e indagine dei suddetti processi psicologici, della relazione di attaccamento materno-fetale e delle prime interazioni neonatali.
Verrà data particolare attenzione allo sviluppo di competenze in merito all’intervento multi-professionale e integrato, alla progettazione di percorsi di accompagnamento alla nascita e alla genitorialità e alla consultazione perinatale, in un’ottica di prevenzione e promozione della salute nei servizi sanitari.

Il corso tratterà le principali tematiche della disciplina secondo un approccio olistico e multidisciplinare considerando la complessità del fenomeno dello sviluppo del feto, del neonato e del bambino nei suoi aspetti psicobiologici e relazionali. La perinatalità psichica si colloca infatti in una prospettiva ampia, che parte dal concetto di continuità tra la vita intrauterina ed extrauterina e si fonda sul paradigma dell’intersoggettività quale matrice dello sviluppo psicobiologico del feto, implicando la relazione tra aspetti biologici, intrapsichici, interpersonali, relazionali, sociali e transgenerazionali.

Obiettivi formativi

Gli obiettivi del corso sono:

  • svilupparare le competenze inerenti i processi psicologici che caratterizzano la gravidanza ed il puerperio e la transizione alla genitorialità;
  • svilupparare le competenze rispetto allo screening precoce della psicopatologia materna e paterna relativa al periodo perinatale e illustrare gli strumenti per l’intervento nella genitorialità a rischio;
  • aumentare le competenze e illustrare gli strumenti di intervento nelle transizioni non normative alla genitorialità quali PMA, lutto perinatale e nascita pretermine;
  • fornire strumenti per un intervento multiprofessionale e integrato e promuovere lo scambio di buone prassi tra gli operatori della perinatalità;
  • svilupparare le competenze di progettazione e implementazione di percorsi di accompagnamento alla nascita e alla genitorialità;
  • offrire competenze e strumenti per il supporto alla gravidanza, al puerperio e alla genitorialità.

Profilo professionale finale

Al termine del corso l’operatore:

  • avrà le conoscenze necessarie per accompagnare il percorso nascita della donna e della coppia genitoriale;
  • sarà in grado di effettuare operazioni di screening precoce del disagio perinatale materno e paterno, di eventuali psicopatologie e difficoltà della relazione precoce madre-bambino;
  • saprà accompagnare e intervenire nelle situazioni di transizione atipica alla genitorialità quali lutto perinatale, PMA, diagnosi fetale e nascita pretermine;
  • sarà in grado di collaborare con gli altri professionisti che si occupano di salute perinatale all’interno di équipe multidisciplinari;
  • avrà le competenze per progettare e implementare corsi di accompagnamento alla nascita e campagne di promozione della salute perinatale;
  • saprà sostenere le competenze genitoriali nel puerperio;
  • sarà in grado di erogare o accompagnare interventi di sostegno alla gestante, alla coppia genitoriale e alla relazione precoce