testalino master

Gestione dei processi psicologici e relazionali nello sport agonistico

Con il patrocinio del

 Associazione Italiana Psicologia dello Sport

 

 

La proposta e le sue motivazioni

Il campo di applicazione della psicologia dello sport ha ormai superato i limiti dell’intervento finalizzato al potenziamento della forma fisica nell’ottica del risultato sportivo. Nell’ambito prettamente agonistico, infatti, sono in atto molteplici cambiamenti legati all’evoluzione delle tecniche di intervento preparazione dell’atleta, ma anche alla gestione del sistema nel suo complesso: il ruolo economico dello sport agonistico (compensi agli atleti, lavoro a persone, pubblico), il rapporto con i mass media, e la responsabilità di favorire il percorso di crescita anche personale dei giovani atleti e di trasmettere al pubblico valori, regole, messaggi.

In linea con tale orientamento si registra da più parti l’esigenza di una figura professionale in grado di sostenere l'atleta nelle diverse tappe della sua carriera, fino al momento potenzialmente traumatico dell‘abbandono, ma anche di creare intorno a lui un ambiente relazionale (famiglia, squadra, allenatore, dirigenza) ottimale e di fornirgli gli strumenti per gestire la propria immagine pubblica.
È, per l'appunto, volgendosi a questa nuova prospettiva, che il Master in oggetto si propone di sviluppare quelle conoscenze, competenze, abilità e sensibilità necessarie a dar forma e vita a una figura professionale che sappia fornire una risposta concreta alle predette istanze.
L’esigenza di elevata specializzazione e di aggiornamento rispetto al panorama nazionale e internazionale impone di distinguere tra le potenziali aree di approfondimento (ambito agonistico, preventivo, riabilitativo…) e di circoscrivere e focalizzare la presente offerta formativa sull’ambito dello sport agonistico.

Tale figura sarà in grado di operare in contesti sportivi di tipo agonistico (Federazioni, squadre nazionali, sezioni giovanili, attività sportiva per disabili), in cui la sua funzione si sostanzia nella preparazione dell’atleta o della squadra, finalizzata alla prestazione ottimale, nell‘accompagnamento e nel sostegno dell’atleta - in particolare in condizioni di stress e crisi - e in interventi di formazione ed eventuale supporto rivolti ai familiari (soprattutto in caso di minori), agli allenatori e alla dirigenza.
Si ritiene, dunque, che la proposta possa incontrare l’interesse sia da parte di figure professionali che intendano operare in ambito sportivo, sia da parte di società sportive che intendano promuovere l’aggiornamento e la riqualificazione del proprio personale.


Profilo professionale finale

Il profilo caratterizza una figura professionale  in grado di sostenere l’atleta durante la sua carriera sportiva agonistica.
Le competenze che verranno apprese durante lo svolgimento del Master, permetteranno al professionista di creare un ambiente relazionale e organizzativo ottimale, intorno all’atleta, attraverso una più efficace gestione dei processi psicologici e comunicativi.

Un primo possibile sbocco occupazionale riguarda l’ambito delle competizioni sportive, in cui la competenza acquisita si sostanzia nella preparazione mentale dell’atleta, nella gestione delle dinamiche del gruppo-squadra e delle dinamiche del “sistema atleta”, attraverso interventi finalizzati alla prestazione ottimale. Parte dell’attività sarà mirata all’accompagnamento e al sostegno dell’atleta - in particolari condizioni di stress e crisi - e a interventi di formazione e organizzazione rivolti ai familiari , agli allenatori e alla dirigenza.
Un secondo campo di intervento riguarda i soggetti portatori di disabilità fisiche e/o psichiche, ambito nel quale la figura professionale potrà operare coadiuvando i tecnici delle diverse discipline sportive, facilitando la gestione dei processi psichici e relazionali, attraverso l’utilizzo di tecniche mentali, comunicative e riabilitative.

Le competenze nell’ambito della gestione delle risorse umane, dell’organizzazione e della formazione nei diversi settori dello sport, permetteranno alla nuova figura professionale di inserirsi all’interno del team sportivo, favorendo l’integrazione e la comunicazione tra i diversi membri del gruppo.
Fra le competenze acquisite, rientrano, inoltre, lo sviluppo di progetti volti a migliorare  la capacità di utilizzare il valore psico-educativo e la funzione socializzante dell’attività sportiva, integrando tali aspetti in ambito agonistico.
Un’ulteriore possibilità applicativa è, infine, rappresentata dagli interventi in ambito psico-educativo e organizzativo, da attuarsi presso federazioni, enti, circoli, società sportive, scuole …

Alla luce del quadro sopra delineato, il Master si propone di:

  • sviluppare e approfondire le conoscenze relative alla psicologia dello sport con riferimento ai diversi modelli teorici;
  • sviluppare e approfondire le competenze tecniche, contestualizzate nei diversi campi applicativi, della figura professionale operante in questo settore;
  • sviluppare competenze nell’ambito della gestione delle risorse umane, dell’organizzazione e della formazione nei diversi settori dello sport;
  • costruire una competenza tecnica e metodologica, finalizzata ad un intervento consapevole nell’ambito dello sport agonistico, nelle sue diverse dimensioni, in un’ottica di sistema.

Destinatari

La proposta si rivolge ai laureati in possesso di una Laurea magistrale in Psicologia, Psicologi iscritti all'Albo A e Psicoterapeuti.

Numero dei partecipanti

Il numero dei partecipanti sarà al massimo di 40 studenti. Il Master verrà attivato con un minimo di 20 partecipanti. La Direzione, con decisione motivata, può in deroga attivare il Master con un numero di iscritti inferiore, fatta salva la congruenza finanziaria.


Organizzazione didattica

In fase di programmazione

Durata: 18 mesi;

Le lezioni avranno luogo il il venerdì pomeriggio, il  sabato e la domenica.

Orario: 9.00-13.00 / 14.00-17.00.

La durata complessiva del percorso è di 1500 ore (60 ECTS o CFU).

La frequenza alle lezioni in presenza è obbligatoria per il conseguimento dei titoli ed attestati. Si richiederà il 75% delle ore di presenza per ogni insegnamento e del monte ore totale. Il Master sarà articolato in insegnamenti teorico-pratici, laboratori, attività di formazione a distanza (FAD) e tirocinio. Nell’ambito delle attività di laboratorio sono previsti eventi seminariali, testimonianze, case history tenuti da sportivi, allenatori, manager di società sportive e rappresentanti delle principali leghe e federazioni sportive nazionali e regionali.

Il tirocinio verrà svolto dagli allievi presso sedi convenzionate, pubbliche o private, sotto la supervisione del tutor di sede e di un referente interno al Master.

In particolare con l’ausilio del CONI Regionale saranno sedi di tirocinio le sedi regionali delle Federazioni nazionali.

Insegnamenti e ore frontali

  • Introduzione alla psicologia dello sport: elementi di base e campi di applicazione   
  • Lo sport a livello agonistico: elementi organizzativi   
  • Aspetti psicologici della pratica sportiva agonistica    
  • L’ambiente relazionale dell’atleta   
  • La funzione riabilitativa della attività sportiva   
  • Strumenti operativi in psicologia dello sport   
  • Tirocinio e rielaborazione del tirocinio   

Valutazione in itinere e finale

Le verifiche saranno effettuate al termine dei vari insegnamenti sui contenuti del corso e periodicamente sull’esperienza di tirocinio concordata.
La prova finale consisterà in un project work basato sull’esperienza di tirocinio.

A conclusione dell’esperienza saranno valutate da parte degli allievi:
-    soddisfazione degli allievi per la qualità della proposta formativa;
-    valutazione degli insegnanti e dei metodi didattici;
-    organizzazione e accompagnamento dei partecipanti nel percorso formativo;
-    logistica, tempi, materiali didattici.


Attestato

Gli allievi che avranno accumulato una frequenza pari all'75% del totale delle ore di lezione e del 75% di ogni singolo insegnamento, superato gli esami relativi ad ogni insegnamento, completato il tirocinio e discusso la tesi finale, conseguiranno il Diploma di Master di II livello in "Gestione dei processi psicologici e relazionali nello sport agonistico" rilasciato dalla Facoltà di Scienze dell'Educazione dell'Università Pontificia Salesiana di Roma.

I titoli accademici dell'Università Salesiana sono di diritto pontificio; il loro valore civile è definito secondo i Concordati e le Legislazioni vigenti nei diversi Stati e le norme particolari delle singole Università o Istituti Universitari.

Approfondimenti sui Titoli Accademici.


Iscrizioni e quote di iscrizione

In fase di programmazione

Modalità di pagamento

Le quote devono essere versate con bonifico bancario intestato a:

SSF Rebaudengo
Banca Prossima, Filiale 05000
IBAN IT 69 L 03359 01600 1000000 61699
Causale: "SPORT COGNOME NOME"

 


Sede del corso

Il corso si svolgerà presso IUSTO, Piazza Rebaudengo 22, Torino.

Segreteria Didattica
P.zza Rebaudengo, 22 - 10155 Torino
Tel.: +39 011 2340083
Fax: +39 011 2304044
E-mail: info@ius.to

Orario Sportello Studenti