Sabato 19 ottobre partecipa al Sociodramma*: "Noi in città".
Cortile del Rebaudengo ore 18.00. Piazza Conti di Rebaudengo 22, Torino.

Il CNOS-FAP e SSF Rebaudengo invitano gli interessati a partecipare al sociodramma. Conduzione della dott.ssa Vanda Druetta - direttore scientifico del Master in Conduzione di gruppi e Psicodramma, e allievi del Master.

L’EVENTO È GRATUITO ED APERTO AL PUBBLICO.

 "Ogni individuo vive in un mondo che a lui sembra totalmente privato e personale, e in cui egli svolge un certo numero di ruoli privati. Ma i milioni di mondi privati in parte si sovrappongono. Le parti maggiori che si sovrappongono sono gli elementi realmente collettivi. Solo le parti minori sono private e personali. Ogni ruolo è perciò una fusione di elementi privati e collettivi; ogni ruolo ha due lati, uno privato e uno collettivo." Jacob Levy Moreno.

L’iniziativa nasce dall’obiettivo di apertura e scambio con il territorio e le sue istituzioni.

Iniziativa organizzata in collaborazione con ArtPAI - Associazione Ricerca e Training in Psicodramma Analitico Individuativo - di Torino.

*È un metodo di azione ideato e costruito da Jacob Levy Moreno a partire dagli anni Venti ed oggi applicato in ambito clinico, formativo, educativo, aziendale, sociale. La teoria originaria del prof. Moreno si chiamò “sociometria”: un metodo di misurazione quantitativa delle relazioni interpersonali dei gruppi, attuato mediante test (sociometria, sociogramma). Uno dei principali obiettivi della sociometria consiste nel misurare l'intensità e l'estensione delle correnti psicologiche che si formano all’interno dei gruppi.  Il vero soggetto di un sociodramma è il gruppo. È uno strumento che rende manifesto ed elabora differenti livelli conflittuali nella sfera individuale, gruppale e sociale. In questo tipo di intervento non ci si rivolge necessariamente ad un gruppo già costituito, ma ad un pubblico ampio che si ritrova insieme, accomunato da una tematica, da un interesse o da una condizione sociale particolare.

0
0
0
s2sdefault