EMPOWERING INTERVIEWER TRAINING (EIT), IL PRIMO SIMULATORE DI INTERVISTA AI MINORI PRESUNTI ABUSATI.

Gennaio 2016. CRIMELAB presenta il NUOVO EIT 2.0.

IV Edizione Corso intensivo di alta formazione in "Intervista al bambino presunto abusato con il nuova sistema EIT 2.0 Empowering Interview Training (EIT).

Il simulatore EIT permette di sperimentare l’esperienza della audizione protetta ai minori presunti abusati in un ambiente che riproduce i locali dove nella realtà si svolgono le audizioni protette (Fig.1).

Figura 1. La stanza della intervista dove si svolgono le simulazioni.

Il simulatore possiede un archivio di avatar, maschi e femmine di diverse età. Gli avatar rappresentano bambini virtuali e pilotati da una cabina di regia (Fig.2) secondo algoritmi di risposta che simulano lo stile e il linguaggio di bambini di età prescolare.

Figura 2. Cabina di regia

Ogni avatar ha una storia di presunto abuso sessuale subito. L’allievo del corso deve intervistare l’avatar per cercare di capire cosa possa essere successo al bambino.

L’allievo del corso sperimenta una varietà e molteplicità di casi che arricchiscono la sua esperienza formativa e lo professionalizzano nell’approccio al minore presunto abusato sessualmente.

Il programma di formazione EIT prevede gruppi di allievi (al massimo 8 allievi per corso) che seguono una breve introduzione teorica sulla tematica e successivamente svolgono attività di interviste simulate con avatar in sessioni laboratoriali dedicate. Ogni allievo sperimenta in prima persona la conduzione di due interviste ad un avatar e assiste, dietro lo specchio unidirezionale predisposto nella stanza degli interrogatori, a 14 interviste condotte da parte degli altri allievi (Fig.3).

 Figura 3. Esempio di sessione di intervista

Ogni sessione è seguita da un debriefing collettivo guidato da un esperto di intervista al minore.

L’allievo impara come condurre una intervista al minore presunto abusato e come analizzare le interviste condotte dagli altri.

Gli algoritmi di risposta sono in continua evoluzione, sulla base dei feed back dei professionisti che lo utilizzano e delle sperimentazioni all'interno del dipartimento di psicologia della Abo Akademi Univerisity, Turku (Finlndia) e del CRIMELAB (IUSTO).

Il programma di formazione EIT prevede 8 allievi per volta, così da permettere che ogni allievo possa sperimentare in prima persona almeno due intervista con un avatar di EIT.

EIT è una idea di Pekka Santtila e Angelo Zappalà.

Gli algoritmi di risposta di EIT sono una proprietà intellettuale di Pekka Santtila e Angelo Zappalà.
La Scuola di Psicoterapia Cognitiva Comportamentale in ambito clinico e forense (www.cbt.academy) ha supportato lo sviluppo di EIT ed è partnership del programma di formazione.

La formazione con EIT  si svolge presso il CRIMELAB di IUSTO.

Vuoi approfondire?

DICONO DI EIT>>

VAI AL SITO DEDICATO>>

VAI AL CORSO>>