giovedì 30 maggio ore 11.00 – 12.30

Presentazione dei risultati della ricerca-progetto europeo DelPHE: “ La cultura come sfida per la ricostruzione: le opinioni e le proposte della società civile afghana sul potere delle donne e lo sviluppo educativo dei bambini e dei giovani nel loro paese”. Sala Colonne, Palazzo Civico. Piazza Palazzo di Città, 1 – Torino.

Programma
Modera: Alessio Rocchi, Direttore generale SSF Rebaudengo.

11.00 Benvenuto del Presidente del Consiglio Comunale, Giovanni Maria Ferraris.
11.10 Presentazione del progetto - Lucia Berdondini, Direttore dei corsi post Laurea in Counselling e ricercatrice - University of Strathclyde di Glasgow.
11.30 Il ruolo di PeaceWaves International nel progetto - Marco Braghero, Presidente di PeaceWaves International e PhD Researcher in Jyvaskyla University (Fin).
11.50 Il lavoro della raccolta dati in Afganistan – Ali Ahmad Kaveh, coordinatore, Ab. Jalill s/o Gh. Mohammad, ricercatore; Fereshta Abbasi Shahpasandzada, ricercatrice, dell’ University of Herat (Afghanistan).
12.10 Presentazione dei risultati finali – Claudia Chiavarino, Responsabile Ricerca Universitaria SSF Rebaudengo.
♦ 12.30 Saluti

Partner:

Con il contributo di:

 

INGRESSO LIBERO

Per conferme partecipazioni: comunicazione@ssfrebaudengo.it


Il progetto internazionale “Afghanistan: la cultura come sfida per la ricostruzione”, ideato in collaborazione con l'Università di Herat (Afghanistan), la Strathclyde University (Glasgow, Scozia), PeaceWaves International Network (Roma - Torino) e con l’Università Salesiana - SSF Rebaudengo (Torino).
Prende il via nel 2010 grazie al finanziamento del British Council all'interno del programma Development Partnerships in Higher Education (DelPHE). Nel novembre dello stesso anno viene presentato all’Università Salesiana di Torino e raccoglie anche il sostegno della Città di Torino-Settore Cooperazione Internazionale e Pace, grazie a Giovanni Maria Ferraris, ora Presidente del Consiglio Comunale.
Obiettivo del progetto è favorire la ricostruzione pacifica del tessuto sociale dell’Afghanistan attraverso un fattivo coinvolgimento delle donne e degli uomini in tale processo e attraverso l’investimento nella formazione e nell’istruzione, in particolare delle donne, oggi ancora di fatto escluse dal sistema educativo a meno che non risiedano nelle città più importanti. In quest’occasione verranno presentati i dati finali raccolti attraverso un questionario somministrato ad un campione di 1500 uomini e donne afghani per rilevare la loro opinione relativamente al ruolo sociale della donna e alle funzioni e finalità dell’educazione. Il progetto ha avviato un produttivo scambio di competenze operative e metodologie tra ricercatori universitari a livello internazionale e la promozione della conoscenza della società afghana e della cultura della pace.

>>Le foto

Il presente progetto verrà presentato il 27 maggio p.v . alla Camera dei deputati-Palazzo Montecitorio. Saluta Laura Boldrini, Presidente della Camera e introduce Marina Sereni, Vice Presidente della Camera.

 

0
0
0
s2sdefault